Image Alt
 • Lifestyle  • Lisap Goes to Nepal

Lisap Goes to Nepal

Lisap apre le porte del Nepal nel Giugno 2019 in occasione del primo seminario ufficiale Lisap in un territorio, tanto bello, quanto inesplorato, dalle brand italiane e non.
I contatti sono iniziati quattro anni fa, ma a causa del terremoto che ha colpito il paese si è dovuto aspettare che il cliente fosse pronto per la distribuzione. Per scoprire tutti i dettagli dell’evento che ha fatto sbarcare Lisap in Nepal intervistiamo Carlo, Export Manager e Briana, Tecnica Lisap.

Ciao Carlo, Ciao Briana, com’è stato il primo approccio con il Nepal?
Carlo: Molto positivo. Il duro lavoro di mesi ci ha premiato, perché tutto è stato organizzato con precisione ed il risultato è stato un evento professionale, formativo e coinvolgente. Con molto orgoglio, infatti, possiamo dire che nessuno ha lasciato la sala sino all’ultimo.
Briana: Benissimo! Tutti i partecipanti erano interessati a scoprire le novità che avevamo preparato per loro subissandoci di domande.

Fantastico, scopriamone di più! Sappiamo che a distanza di pochi giorni sono stati organizzati ben due seminari. Partiamo dal primo: dove e come si è svolto?
Carlo: Il primo seminario si è tenuto nella capitale Kathmandu dove ci attendevano 240 professionisti del settore determinati a scoprire la storia dell’azienda e le peculiarità del nostro portafoglio prodotti.
Briana: Il giorno prima dell’evento è stato dedicato alla preparazione delle modelle, ma la vera sorpresa è stata la possibilità per i partecipanti di vedere un’applicazione dal vivo. Sicuramente raccontare i prodotti e la filosofia che si cela dietro allo sviluppo di ogni progetto è fondamentale, ma vedere “in azione” ciò di cui si parla fa davvero la differenza.
Carlo: Esatto e per questa possibilità dobbiamo ringraziare il team del nostro distributore; composto da giovani ragazzi dalle idee molto chiare su come debba essere sviluppato il business; il loro motto è avere brand, possibilmente Italiane, di elevata qualità per diventare i referenti principali del mercato nepalese. Per raggiungere questo obiettivo stanno investendo sotto molti punti di vista, in primis in questi eventi. Anche perché, si sa, non c’è mai una seconda occasione per fare una bella prima impressione.

Del secondo seminario, invece, cosa ci dite?
Carlo: Ci siamo trasferiti a Pokhara, una città della zona dei Gandaki che sorge a quasi 1000 metri di quota. Un territorio verdeggiante, ricco di alture, vallate e laghi, conosciuto come “Gioiellino dell’Himalaya” per la sua posizione ai piedi del grande sistema montuoso. In questo contesto spettacolare altri 140 professionisti del settore hanno partecipato con entusiasmo all’evento Lisap.
Briana: Il seminario, della durata di una giornata, è stato suddiviso in 2 parti principali, una più teorica e una più pratica ed emozionale. La mattina si sono tenuti approfondimenti sul mondo della colorimetria, sull’importanza della consulenza tecnica e sulle regole da seguire per ottenere un risultato ottimale per poi passare alla presentazione dei principali prodotti Lisap, tra cui LK OPC, LISAPLEX PASTEL COLOR e LIGHT SCALE UP TO 9. Nel pomeriggio, invece, si è passati alla pratica con dei lavori su modelle e con l’organizzazione di un Giveaways per tutti i partecipanti.

Avete già ricevuto dei feedback? Sono stati positivi?
Carlo: Ai seminari hanno partecipato i potenziali subfornitori del nostro cliente che garantiranno la copertura del territorio nepalese. Dopo l’evento è iniziata un’attenta valutazione per determinare chi tra loro fosse più adatto ad avere Lisap nel portafoglio prodotti. Le ultime notizie, a sole 2 settimane dagli eventi, ci riferiscono che sono stati organizzati numerosi incontri di approfondimento, una formazione tecnica e 80 partecipanti sono già diventati clienti. Positivo no?
Decisamente, e siamo solo all’inizio di questa nuova avventura!

POST A COMMENT